Top
  >  Destinazioni   >  Europa   >  Cosa vedere al Louvre – le opere da non perdere
Cosa vedere al Louvre - le opere da non perdere
Cosa vedere al Louvre - le opere da non perdere

Naturalmente ti starai chiedendo, cosa bisogna vedere al Louvre e quali sono le opere imperdibili di questo importantissimo museo! Mettiti comodo che ora ti mostro tutto, ma prima qualche info.

Partiamo con il dire che il Louvre è il più grande e ricco museo del mondo che vanta una collezione di oltre 35000 opre esposte al pubblico! Pensate che nel 2018 ha superato i 10 milioni di visitatori! Quindi valutate bene durante la costruzione del vostro itinerario per visitare Parigi, di tenere in considerazione dalle 2 alle 4 ore almeno (senza considerare tutto il tempo che vi servirà per entrare) Inoltre ti lascio anche il link per vedere “Cosa vedere a Parigi in 4 giorni, l’itinerario perfetto

Orari e giorni di apertura del Louvre

Il Louvre è aperto tutti i giorni eccetto il martedì, il 1° gennaio, 1° maggio, il 25 dicembre.

Gli orari invece sono dalle 9:00 alle 18:00 fino nei giorni di lunedì, giovedì, sabato e domenica mentre il venerdì chiude alle 21:45.

Louvre gratis al di sotto dei 25 anni

Ebbene sì se avete fino ai 25 anni non compiuti potrete entrare al Louvre gratuitamente bello no? Ricordatevi che però è obbligatoria la prenotazione del giorno e fascia oraria, direttamente sul sito! Non perdetevi questa occasione anche perchè la fila al contrario di quanto pensassi in realtà è anche abbastanza veloce da fare! Ti lascio qui il sito ufficiale del Louvre per prenotare la fascia oraria e il giorno di visita under 25 anni

Louvre al di sopra dei 25 anni prezzo

Per chi avesse superato invece, i 25 anni d’età il Louvre ha un costo di circa 20€ a persona e potrete Acquista qui il biglietto del Louvre

Louvre con Paris Museum Pass prezzi

Per chi volesse visitare più musei invece durante il proprio viaggio a Parigi, consiglio vivamente di acquistare il Museum Pass, che oltre a garantire l’accesso al Louvre permette di entrare in quasi tutti i musei e chiese o monumenti aderenti di Parigi ad esclusione di alcuni come per esempio la Tour Montparnasse ma anche la Torre Eiffel e pochi altri.

Esistono tre formule a scelta: 2, 4 o 6 giorni (48, 96 o 144 ore) rispettivamente con un prezzo di 60€, 76€ e 93€

Acquista qui il Paris Museum Pass

Cosa vedere al Louvre – opere italiane

Ma arriviamo al succo del nostro discorso e vediamo quindi quelle che sono le opere imperdibili italiane e cosa vedere al Louvre di Parigi!

La Gioconda – cosa vedere assolutamente al Louvre

Cosa vedere al Louvre - le opere da non perdere - La Gioconda

Al primo posto tra le cose da vedere al Louvre non può assolutamente mancare La Gioconda di Leonardo Da Vinci una delle opere più celebri al mondo si trova al primo piano del museo. Venire al Louvre e non fare la fila per godersi anche pochi secondi La Gioconda va assolutamente fatto.

San Giovanni Battista

Qui al Louvre di Parigi troverete uno dei dipinti di San Giovanni Battista, ebbene sì perché proprio meno di un mese fa abbiamo visto un quadro sempre di Leonardo che ritrae San Giovanni Battista ma al Louvre di Abu Dhabi

Amore e Psiche

Cosa vedere al Louvre - le opere da non perdere - Amore e Psiche

Sarei rimasta ore a vedere questo capolavoro di Canova, l’opera raffigura il mito tratto dalle Metamorfosi di Apuleio, nel quale Amore ridona la vita alla sua amata, rianimandola con un bacio.  Antonio Canova è ritenuto il massimo esponente del Neoclassicismo, il movimento culturale europeo emerso fra la seconda metà del XVIII secolo e il primo decennio del XIX secolo, che riportò in voga il modello classico dell’arte greco-romana. Con quest’opera lo scultore ha raggiunto la perfezione attraverso un accurato equilibrio delle forme e l’armonia dei gesti e delle proporzioni.

Altre opere da non perdere al Louvre

Nike di Samotracia

Cosa vedere al Louvre - le opere da non perdere - Nike

La bellissima dea della Vittoria (Nike in greco) in forma di donna alata mentre si posa sulla prua di una nave da guerra. Esposta al piano terra dell’ala Denon, la scultura ha avuto una grande influenza sul mondo dell’arte.

La Venere di Milo – cosa vedere al Louvre

La Venere di Milo

Una delle cose da vedere al Louvre, situata al piano terra dell’ala Sully, è sicuramente la Venere di Milo, la statua che ritrae la bella Afrodite dea dell’amore che rappresenta l’ideale di bellezza femminile della Grecia antica!

Cosa vedere al Louvre – opere francesi

Naturalmente all’inverno del Louvre sono presenti diverse opere francesi di fama internazionale come La libertà che guida il popolo, uno dei quadri più celebri del pittore francese Eugène Delacroix, considerato il principale esponente della stagione romantica francese, a tal punto da guadagnarsi l’appellativo di Principe dei Romantici

Ma vediamo di seguito altre opere:

L’incoronazione di Napoleone

l'incoronazione di Napoleone

Un dipinto a olio su tela realizzato tra il 1805 e il 1807 da Jacques-Louis David, uno dei massimi esponenti del Neoclassicismo, che con la sua pittura ha raccontato i fatti della Rivoluzione Francese e dell’ascesa e del declino di Napoleone Bonaparte. Esposta al primo piano dell’ala Denon, l’opera ritrae il momento storico dell’incoronazione di Napoleone e di sua moglie Giuseppina di Beauharnais, che ebbe luogo il 2 dicembre del 1804 nella cattedrale di Notre-Dame

La zattera della Medusa

Realizzato nel 1818-19 da Théodore Géricault, uno dei massimi esponenti del Romanticismo francese. Il dipinto raffigura il drammatico naufragio della fregata francese La Méduse, avvenuto il 2 luglio 1816 vicino alle coste dell’Africa nord occidentale, nel quale 150 naufraghi furono costretti ad imbarcarsi su una zattera di emergenza e lasciati alla deriva per due settimane. Esposta al primo piano dell’ala Denon, l’opera, oltre che la testimonianza di un tragico fatto storico, è uno dei dipinti più importanti del Romanticismo francese 

Cosa vedere al Louvre – opere dell’antico Egitto

Dovete sapere che al Louvre si trova la collezionededicata all’antico Egitto più grande al mondo dopo quella del Cairo

e pensate che contiene circa 55000 reperti!Tra le opere da non perdere c’è la statua dello Scriba accovacciato, uno dei più raffinati esempi d’arte egizia dell’Antico Regno.

Riassume tutta l’importanza che la scrittura aveva in questa civiltà.

Inoltre segnatevi il codice di leggi stilate da Hammurabi, re di Babilonia nel XVIII secolo a.C. La stele fornisce un gran numero di informazioni sulla struttura politica, sociale ed economica della civiltà mesopotamica ed è molto importante perché rappresenta una delle più antiche raccolte di leggi a noi mai pervenute

Grande sfinge di Tanis

La Grande Sfinge di Tanis, una delle più grandi sfingi custodite al di fuori dell’Egitto nonché una delle più belle esistenti per le sue qualità plastiche. Esposta al piano seminterrato dell’ala Sully, la scultura in granito rosa di Assuan è alta circa un metro e ottanta e lunga quasi cinque metri.

post a comment